Ponte Galeria, 28 migranti rilasciati

Scrive Fanpage nella pagina locale di Roma che 28 dei migranti reclusi nel Cpr di Ponte Galeria sono stati rilasciati a causa dell’inagibilità dei locali.
Dopo la rivolta avvenuta nei giorni scorsi, alcune camerate hanno le pareti annerite dal fumo. L’aria all’interno è irrespirabile, i migranti rimasti avevano sistemato i materassi per terra all’esterno, come risulta dalle fotografie raccolte da una delegazione guidata da due consiglieri regionali entrata nel centro dopo la rivolta.
La notizia del rilascio è stata diffusa dalla consigliera Marta Bonafoni, Lista Zingaretti, che si è detta “molto soddisfatta” per l’effetto della sua visita e per il fatto che è stato ripristinato il servizio sanitario della Asl nel centro, “sospeso da mesi”.
Secondo la consigliera il protocollo con l’Asl che è stato appena sottoscritto permetterà di superare “l’emergenza che ha caratterizzato l’ultimo anno”. E’ vero che il settore maschile del centro è attivo solo da poco più di tre mesi, ma il settore femminile è sempre stato in funzione.
Resta da capire se gli stessi protocolli con la Asl verranno attivati anche negli altri Cpr presenti sul territorio nazionale. A Torino, dove un migrante è in sciopero della fame, quando una consigliera regionale ha chiesto l’intervento della Asl le è stato risposto che l’assistenza medica spetta al gestore, ad esclusione dei casi gravi.
“Strutture come il Cpr sono di per sé lesive della dignità e della libertà delle persone e quindi andrebbero abolite” si legge nel comunicato sottoscritto dalla Bonafoni e dall’altro consigliere che ha visitato il centro, Capriccioli di +Europa.
Peccato che la linea del Pd è quella di aprire i Cpr: quando Minniti era al governo aveva lanciato il piano per portare la capienza dei centri rimpatri sul territorio nazionale a 1800 posti, a partire dai meno di cinquecento attuali. Il piano Minniti è appena agli inizi: è previsto un Cpr per ogni regione (tranne Molise e Valle d’Aosta), ma al giorno d’oggi ne mancano ancora 13, anche se l’apertura di 4 è data per imminente (Lombardia, Sardegna, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia).
Il Garante dei detenuti del Lazio ha commentato la notizia del rilascio dei reclusi aggiungendo che “ancora molto resta da fare, in modo particolare sulle cause della protesta, a partire dalla sostanziale impossibilità di comunicare con l’esterno da parte degli ospiti del centro, cui viene vietato ingiustificatamente l’uso di telefoni personali”.
Alcune associazioni hanno augurato buona fortuna ai migranti rilasciati, e anche “di vivere ed essere felici dove preferiscono, di superare frontiere e muri”. E hanno notato che “la rivolta paga”, visto che sono state “le proteste dei reclusi ad accendere i riflettori sul Cpr”.
Il comunicato è stato pubblicato dal sito di Baobab Experience, ed è firmato anche dalla campagna LasciateCIEntrare, Adif, Rete Restiamo Umani, Senza Confine, Csa Astra/Puzzle. E’ stato anche ripreso da Redattore Sociale (solo per gli abbonati) e da MeltingPot.
Intanto a livello nazionale si è parlato in questi giorni del vertice di Malta, dove si è arrivati ad un accordo in vista della distribuzione automatica dei migranti arrivati in Italia in altre paesi d’Europa. Il compito di identificare ed eventualmente rimpatriare chi non ha diritto, da ora in poi non sarebbe tutto a carico del paese di primo ingresso.
Si è parlato di sostegno economico dell’Unione Europea per le operazioni di rimpatrio e di accordi tra Commissione Europea e stati di origine e transito per superare la mancanza di accordi bilaterali tra i vari stati.
Inoltre si attendono le modifiche ai decreti sicurezza fatti approvare da Salvini, come l’abolizione delle supermulte alle Ong.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...