Igor/Norbert, causa al ministero

L’avvocato della vedova del barista di Budrio ucciso da Igor/Norbert ha avviato l’iter che porterà alla denuncia per risarcimento danni nei confronti del Ministero dell’Interno. Lo straniero infatti al momento dell’omicidio era già considerato pericoloso, e nonostante questo non era stato espulso.
La richiesta sarà di 500 mila euro di risarcimento, più denuncia penale per omissione di atti d’ufficio nei confronti di chi non fece quello che avrebbe dovuto fare. In realtà lo straniero finì nel Cie di Bari, ma venne rilasciato visto che nei tempi previsti non arrivò la conferma che era un cittadino russo. E infatti Igor non è russo.
Anche i familiari della guardia ecologica volontaria uccisa da Igor ad aprile si sono rivolti alla magistratura: hanno presentato un esposto per segnalare alla Procura di Ferrara che dopo l’omicidio del tabaccaio non vennero tolte le guardie volontarie dalla zona delle ricerche, e non fu lanciato un allarme specifico.
La notizia è riportata dal Resto del Carlino. La vicenda di Igor il serbo ha suscitato scalpore a livello nazionale. C’era il video della reazione del tabaccaio alla rapina, diffuso dal Tg1. E nonostante l’enorme spiegamento di uomini nella zona dell’omicidio non è stato possibile agguantare il ricercato.
Le indagini proseguono, in questi giorni si sospetta che il killer sia aiutato da un complice. Forse, qualcuno che gli ha dato informazioni sul bar di Budrio prima della rapina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...