Lecce, accompagnamento al Cie

Un trentaquattrenne senegalese è stato accompagnato al Cie di Brindisi dopo essere stato fermato nel corso di un controllo nei pressi della stazione di Lecce. Nell’ambito della stessa operazione, chiamata “Legalità diffusa, a oltranza” e voluta dal nuovo questore, sono stati identificati altri 31 “extracomunitari”, come scrive Leccenews24, di cui uno denunciato per falsità materiale: aveva una patente palesemente falsa.
Sono stati controllati gli esercizi commerciali che vendono prodotti etnici: 3 mila euro di sanzioni amministrative.
Si cercavano anche ammassi di rifiuti e giacigli di fortuna, ma non sono stati trovati.
I primi controlli di questo genere risalgono alla fine di maggio. “Già a distanza di poche settimane di presenza della Polizia di Stato nel quartiere ‘ferrovia’ è risultato meno agevole, per gli agenti di polizia, intercettare nelle pubbliche vie situazioni di disordine sociale e presenza di persone moleste”. Cioè di poveri. Problema risolto.
In teoria se il senegalese è stato portato al Cie è perché potrebbe avere precedenti penali di qualche tipo. I siti di informazione però non dicono niente in proposito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...