Oggi si decide il caso dello studente della mensa di Palermo

Scrive Repubblica che stamattina il giudice di pace di Caltanissetta esaminerà il caso dello studente che è stato chiuso nel Cie dopo avere procurato allarme alla mensa universitaria di Palermo.
Si tratta di un venitseienne marocchino affetto da disturbi mentali, che aveva gridato frasi sconnesse creando il panico tra gli studenti, e per questo gli è stata sospesa la borsa di studio ed è stato rinchiuso nel centro di espulsione per essere rimpatriato.
Repubblica riporta le dichiarazioni di un testimone oculare, uno degli studenti presenti, secondo cui l’accusato non ha mai avuto un tono minaccioso, né è salito sul tavolo come è stato scritto dai mass media. Parlava a voce alta, e probabilmente il suo intento era quello di convincere i presenti di non essere pericoloso in quanto musulmano.
Repubblica scrive che i senatori del Movimento 5 Stelle Cotti, Giarrusso e Serra hanno presentato una interrogazione che è in attesa di risposta.
Palermo Mania riferisce dell’interrogazione di un altro senatore, Francesco Campanella, di Sinistra Italiana.
Su Facebook è stata aperta una pagina chiamata Slibero (dall’iniziale del migrante, di cui non è stato diffuso il nome) e relativo hashtag. La pagina ha totalizzato finora 623 likes.
Su Twitter nessuno ha usato l’hashtag, tranne un account dei No Muos.
Ad essere in discussione è il fatto se lo studente sia effettivamente pericoloso, o sia solo bisognoso di cure.
Un’esponente dell’associazione Arte Migrante lo descrive come una persona sempre disponibile, che si mette in gioco volentieri, canta canzoni marocchine e coinvolge altri ragazzi, “nonostante i momenti di disagio causati dalla malattia”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...