Marocchino con disagio psichico al Cie. Il sindaco di Palermo lo difende

Un ventiseienne marocchino affetto da disagio psichico è stato trasferito al Cie di Caltanissetta per essere rimpatriato.
La notizia è riportata da vari siti web locali, tra cui Sicilia informazioni.
Qualche giorno fa il giovane ha seminato il panico nella mensa dell’università gridando “Chi vuole salvarsi la vita esca. Chi è satanista e vuole morire rimanga qui”.
In sua difesa si è schierato il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che ha parlato di “totale follia della normativa italiana e comunitaria”. “Il Comune di Palermo sosterrà ogni iniziativa istituzionale che permetta a questo nostro concittadino di avere l’assistenza cui qualsiasi cittadino nel mondo ha diritto”, ha detto Orlando. Secondo il quale l’espulsione “non farebbe altro che aggravare le condizioni questo giovane, rischiando peraltro di avvicinarlo realmente a potenziali gruppi terroristici che potrebbero sfruttarne la patologia e la vulnerabilità”.
Palermo Today riporta l’opinione di un’amica che vuole restare anonima, secondo cui si tratta di “un ragazzo speciale, diverso da tanti altri, e non merita tutto questo”.
Anche l’associazione Human Rights Youth Organization accusa il Governo italiano di macchiarsi di una “grande violazione contro i diritti umani di un giovane marocchino”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...