L’arcivescovo: no a cattiva informazione e muri

L’arcivescovo di Torino è stato interrotto da alcuni contestatori nel corso della presentazione del Report 2017 della Fondazione Migrantes sul diritto di asilo.
“Nessuna tensione”, scrive Repubblica, che comunque piazza la notizia nel titolo, “i relatori hanno lasciato esporre le ragioni della protesta, che si è ricomposta in pochi minuti”.
L’arcivescovo ha poi continuato il suo intervento: “Siamo tutti chiamati a mantenere la capacità di fare spazio a persone più fragili e in difficoltà, contrastando la cattiva informazione e il ricorso alla scorciatoia delle chiusure e dei muri”.
Secondo Repubblica i contestatori avrebbero accusato la Chiesa e le istituzioni di complicità con Cie ed espulsioni. Secondo La Stampa qualcuno avrebbe gridato anche “Fuoco ai Cie”.
Sui media comunque passano in secondo piano le proposte avanzate da Migrantes in tema di immigrazione: bisogna “creare canali di ingresso legale nell’Unione Europea”, “superare definitivamente il Regolamento di Dublino”, e “smettere di negoziare accordi bilaterali con referenti politici di paesi che non rispettano i diritti umani e le convenzioni internazionali – vedi Turchia, Sud Sudan, Gambia ed Egitto”. Inoltre, dice ancora Migrantes, bisogna “impegnarsi a non vendere armi alle fazioni in conflitto e cominciare a fare una seria politica di pacificazione nel mondo, agendo quindi non già sulle vittime ma sulle cause reali che obbligano le persone a fuggire abbandonando le loro case”.
Proprio la parte che i mass media non vogliono sentire. Né la parola “pace”, né la parola “Dublino”, né la parola “Egitto” compaiono negli articoli di Repubblica e La Stampa.
Tra le proposte che riguardano l’Italia, la Fondazione propone anche di “superare la volontarietà di adesione dei Comuni italiani rispetto alla doverosa accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...