Lavori per richiedenti asilo, favorevoli e contrari

Il Manifesto ha pubblicato un articolo con alcune delle reazioni arrivate in queste ore alla proposta del Ministro dell’Interno Marco Minniti di far lavorare gli stranieri che attendono una risposta alla loro richiesta di asilo. Lavori socialmente utili, non retribuiti, che comunque dimostrerebbero la volontà dello straniero di integrarsi.
Favorevoli sono il sindaco di Milano e quello di Messina.
Contrario quello di Taranto: “Un’iniziativa del genere può andare bene nelle realtà dove ci sono pochi disoccupati, ma non a Taranto dove purtroppo il problema è acuto”.
Anche il segretario della Lega Matteo Salvini dice che bisognerebbe dare la precedenza ai disoccupati italiani.
Perplesso Riccardo Magi, dei radicali italiani che osserva: “Se una persona viene formata e poi non ottiene protezione non può neppure accedere a un permesso di soggiorno per rimanere legalmente in Italia”.
A breve è previsto un incontro tra Minniti e la Commissione Affari Costituzionali del Senato per discutere di provvedimenti in materia di migranti. Saranno interpellati anche Anci e Conferenza delle Regioni.
Si parla anche di trattative con la Germania per mettere a punto una strategia comune europea, ma niente di più preciso, in questi giorni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...