Abruzzo ancora senza garante dei detenuti

Scrive News Town che l’Abruzzo è l’unica regione italiana a non avere ancora nominato il garante dei detenuti. La maggioranza insiste sul nome di Rita Bernardini, “leader radicale e tra le maggiori conoscitrici del mondo penitenziario italiano”. Il centrodestra si rifiuta di votarla per “mera contrapposizione politica”. Il Movimento 5 Stelle le contesta una condanna per azioni politiche legate alla legalizzazione delle droghe leggere.
Sono cinque anni che è stata istituita la figura del Garante. L’Abruzzo è ancora fermo sulla linea di partenza.
Nel corso della presentazione di un libro a Pescara due settimane fa il segretario dell’associazione radicale Amnistia Giustizia e Libertà ha sottolineato l’importanza della nomina del nuovo Garante. Servirebbero 21 voti in consiglio regionale, mentre quelli favorevoli alla Bernardini sono solo 17. Non si sbloccherà niente finché qualcuno non cambierà idea, o a favore della Bernardini, o a favore di un altro nome. Tuttavia, dice il segretario dell’associazione, “non vorrei che in quel posto andasse una persona qualsiasi. Non vogliamo un ventisettista ma uno che sa battagliare”.
“Ventisettista” è una parola che non compare sui vocabolari, ma che in gergo si riferisce a coloro che si preoccupano solo di portare a casa lo stipendio alla fine del mese senza preoccuparsi del bene della collettività.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...