Senad arrestato dopo una sparatoria

Nel 2012 le cronache modenesi si erano occupate della vicenda di Andrea e Senad, due fratelli nati in Italia, residenti in un campo nomadi, che erano finiti al Cie in attesa di espulsione.
In loro difesa c’era stata una mobilitazione a cui aveva partecipato anche Cecile Kyenge, all’epoca un’attivista locale, che poi divenne Ministro per l’Integrazione.
Ora giunge la notizia che Senad è stato arrestato dai carabinieri dopo un lungo inseguimento: l’auto su cui si trovava non si è fermata all’alt, fuggendo per otto chilometri e speronando una vettura dei carabinieri nei pressi di Peschiera del Garda (Verona).
Senad si trovava sul sedile posteriore, ed è l’unico ad essere stato catturato: i suoi tre complici sono riusciti a far perdere le proprie tracce.
E’ stato incriminato per resistenza a pubblico ufficiale, perché avrebbe “reagito in modo aggressivo” nei confronti degli agenti che lo stavano arrestando.
L’uomo aveva già avuto problemi con la giustizia dopo il suo rilascio dal Cie: nel 2013 era stato arrestato per furto di rame.
Cecile Kyenge, che è stata la prima ministra di colore italiana, è ora europarlamentare del Pd. Domani mattina a Roma parteciperà al convegno “L’agenda europea sulla migrazione: a che punto siamo?”
Il blog della rete Primo Marzo (l’associazione di cui la Kyenge era portavoce) è in abbandono dall’inizio del 2015. L’ultimo post forniva l’indirizzo di un nuovo sito: ma il link era sgrammaticato, e comunque l’indirizzo in questione risulta ora occupato da un sito di vendite. Insomma, l’associazione sembra essere finita nel nulla.
La sua pagina Facebook è aggiornata sporadicamente: l’ultimo aggiornamento è un link ad un comunicato stampa dell’Arci, datato 10 agosto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...