Arrestato anche il quarto presunto jihadista

Il 27 ottobre scorso erano scattati tre arresti contro alcuni stranieri accusati di associazione a delinquere finalizzata al terrorismo internazionale. Si era detto che un quarto straniero era ricercato, ma si trovava momentaneamente all’estero ed era probabilmente all’oscuro dell’indagine a suo carico. Adesso le manette sono scattate anche per lui: l’egiziano, trentunenne, è stato fermato a Genova non appena rientrato in Italia dall’Egitto.
I carabinieri del Ros lo hanno intercettato alla stazione ferroviaria di Porta Principe.
Secondo il sito Today l’uomo è accusato di essersi professato amante della jihad e speranzoso di morire per la causa, “attraverso un account a lui non direttamente riconducibile”.
Secondo l’Ansa, l’associazione a delinquere di cui faceva parte si chiama Taqiyya. L’egiziano era arrivato in Italia in aereo, fino a Milano, e da lì si stava spostando in treno per arrivare a Borghetto Santo Spirito (Savona).
Il Secolo d’Italia riporta anche la versione difensiva dell’accusato: il quale ha ammesso di avere ricevuto materiale jihadista via Facebook, ma ha negato di averlo condiviso.
Adnkronos titola: “Terrorismo, egiziano fermato a Genova era ricercato per reclutamento Isis”. Secondo l’agenzia, per il suo rientro in Italia l’uomo avrebbe tentato di “eludere i controlli utilizzando, per gli scali intermedi dall’Egitto, vettori aerei di compagnie europee, secondo una prassi documentata nel corso delle attività investigative”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...