Livello d1

Anche sul Resto del Carlino è comparsa la notizia dell’udienza fissata al 13 aprile per i mancati versamenti della Misericordia, associazione di cui Daniele Giovanardi, fratello del senatore Carlo, era il legale rappresentante. L’associazione gestiva, tra le altre cose, il centro di espulsione di Modena.
La cifra contestata è di 797 mila euro in tre anni: le tasse trattenute dai circa cento dipendenti dell’associazione, che non sarebbero mai state versate a causa della situazione di profonda crisi che aveva colpito l’associazione (2 milioni di euro di conti in rosso).
Giovanardi aveva scaricato la responsabilità sull’amministratrice. Ora il Resto del Carlino riporta anche la tesi difensiva di quest’ultima: lei era un’impiegata di livello d1, “dunque priva di potere decisionale se non su delega dello stesso Giovanardi”.
Tra i testimoni proposti dall’avvocato di Giovanardi ci sono anche due sindaci di Modena (quello attuale e il suo predecessore).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...