Gestione migranti in Liguria

A luglio apriranno due nuovi centri di accoglienza per migranti nella provincia di Savona. La notizia è stata diffusa nel corso della trasmissione Quinta Colonna, di Rete4, a cui ha partecipato l’imprenditore toscano che li terrà in gestione, insieme agli altri di cui si occupa in provincia di Firenze, Massa Carrara e Arezzo.
La notizia ha movimentato il dibattito politico locale, tanto più che a Savona si è sotto elezioni.
Un candidato leghista scrive: “Personalmente mi auguro che, per quanto riguarda Savona, a nessuno sia venuto in mente di elaborare un qualche progetto che miri a realizzare un centro per l’accoglienza dei profughi in qualche struttura ritenuta idonea (!). Di aree o edifici dismessi, in città e dintorni, purtroppo ne esistono molti, ma ciò non significherebbe che sarebbero adatti per ospitare una struttura di questo tipo”. Il politico lamenta il fatto che “il parere dei territori e delle sue popolazioni locali” sembra non interessare “a nessuno”. Savona è una città turistica, “non avrebbe proprio sentito la necessità” di “notizie di questo tipo, piovute all’improvviso dal nulla”.
Il movimento Politica Per Passione, di centrodestra, parla addirittura dell’apertura di un centro di espulsione “nella piccola città di Savona”. “Secondo alcune indiscrezioni, da noi raccolte, durante i prossimi giorni i treni che transiteranno a Savona verso il confine verranno controllati in maniera scrupolosa, e gli immigrati saranno fatti scendere e accompagnati in Prefettura per eventuali verifiche”, si legge in un comunicato. “I moderati e più in generale tutti noi cittadini italiani, stufi di questo governo è modo di amministrare dei Kompagni, dobbamo impegnarci e contrastare in maniera pacifica (in maniera differente dal loro di soffocare colui che la pensa diversamente) e tramite il voto le scelte confuse, irrazionali e a volte illegittime”. Al ballottaggio per le comunali ci sono un candidato appoggiato dal Pd e una candidata appoggiata da Lega e liste riconducibili al centrodestra.
Anche un comunicato della segreteria provinciale del sindacato di polizia Silp-Cgil tira in ballo lo spettro di un centro di espulsione: “magari si vuole affrontare il problema [dei migranti in transito verso la Francia] con un Cie da collocare in qualche città ligure per cercare di arginare un’emergenza comunitaria”. Emergenza che richiederebbe invece “interventi coordinati, in primis umanitari”, per non parlare di “rinforzi per uffici che rischiano la paralisi”: “impossibile, con queste risorse, garantire uno standard di sicurezza adeguato a ciò che chiedono i cittadini”.
Anche i vertici regionali della Lega si sono schierati: “Savona e provincia hanno bisogno di posti di lavoro e non di disperati che servono solo ad alimentare il business delle solite coop rosse che puntualmente si buttano a pesce nelle gare dell’accoglienza”. “Spalancare le porte a nuovi disperati causerebbe solo una crescita dei reati”.
Intanto a Ventimiglia il Comune ha chiesto l’istituzione di un “punto di accoglienza transitoria di 48 ore”: “un campo transitorio con installazione di tende, moduli bagni e docce e cucina da campo, con capienza di 250/300 persone”. Al momento nella chiesa di Sant’Antonio sono ospitati “tra i 300 e i 400 migranti” che hanno a disposizione solo due docce e tre bagni: “una precaria situazione igienico sanitaria”.
Secondo Avvenire la Caritas diocesana di Ventimiglia insieme a due associazioni umanitarie francesi di Nizza di ispirazione islamica sono pronte a preparare 600 pasti serali durante il ramadan, per i 500 migranti accolti nella parrocchia di Sant’Antonio.
Intanto un consigliere di Forza Italia si scaglia contro l’amministrazione comunale, “una giunta, un Pd, solo capace di occuparsi dei diritti dei migranti mentre i ventimigliesi vadano pure in rovina”. Il comunicato non propone niente (a parte chiedere i danni al comune per manifesta incapacità), ma i siti locali lo riportano comunque, senza domande e senza commenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...