Torino, ordigno al postamat

Ignoti hanno lasciato una tanica di benzina con dei fili elettrici collegati ad un timer di fronte ad un postamat, a Torino.
Non si trattava un ordigno esplosivo: in teoria avrebbe dovuto incendiarsi. L’intento era forse quello di protestare contro le Poste Italiane, proprietarie di Mistral Air, la compagnia aerea che talvolta ha noleggiato i suoi velivoli allo Stato italiano per effettuare i rimpatri di clandestini, secondo quanto scrive Repubblica.
Gli inquirenti starebbero indagando in ambienti anarchici, visto che negli ultimi mesi ci sono state iniziative di protesta contro Poste Italiane, limitate a scritte di denuncia sui muri: “Poste deporta i migranti”.
A colpire l’attenzione dei giornalisti invece è stato il comportamento di un utente, che, dovendo prelevare i soldi dal postamat, ha spostato la tanica un po’ più in là, senza rendersi conto del rischio che correva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...