Proroga della Commissione d’inchiesta sui centri per migranti

La Camera ha approvato ieri la proroga della commissione d’inchiesta sui centri per migranti.
La notizia ha attirato l’attenzione anche del sito di Repubblica, principalmente per via della bagarre che c’è stata in aula durante la discussione.
Quando una deputata del Movimento 5 Stelle ha accennato alla responsabilità dell’ex ministro Maroni per la mala gestione dei centri di accoglienza, i leghisti sono insorti, “urlando a gran voce contro i banchi dei 5 stelle”.
Dopo cinque minuti di interruzione, la seduta è ripresa, senza nessuna espulsione dall’aula. Non è escluso però che possano essere presi dei provvedimenti sulla base dei filmati.
La Commissione Cara-Cie ha iniziato a lavorare un anno fa. In origine avrebbe dovuto terminare la sua attività in questi giorni, presentando un rapporto con le conclusioni. Ma siccome nell’ultimo anno sono state cambiate parecchie cose nella gestione dei migranti (c’è stata, per esempio, l’istituzione degli hotspot), è stato deciso che c’è bisogno di più tempo.
I siti d’informazione non fanno nessun riferimento ai costi. Se la cifra non è stata cambiata rispetto alla proposta iniziale, la Commissione avrà bisogno, per funzionare, di 90 mila euro annui. E siccome la legislatura dovrebbe finire tra due anni (nel 2018), il costo previsto sarà, salvo aggiustamenti, di 180 mila euro. Che vanno ad aggiungersi ai 100 mila euro spesi finora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...