Lettere incendiarie

Quattro lettere incendiarie sono state intercettate in questi giorni nei centri di smistamento postali. Erano dirette ad aziende fornitrici dei Centri di Identificazione ed Espulsione. Probabile la matrice anarco-insurrezionalista.
Scrive il Fatto Quotidiano che le missive sono state intercettate a Torino, Bari e Bologna, ma provenivano tutte dal capoluogo piemontese. Una quinta lettera, contenente una rivendicazione, è stata trovata a Bologna, imbucata alla periferia della stessa città.
Le lettere non contenevano esplosivo in grado di uccidere, ma se si fossero incendiate avrebbero potuto causare danni seri a chi le stava maneggiando. Comunque quando un impiegato dell’agenzia piemontese delle Assicurazioni Generali si è spaventato vedendo i fili dell’innesco e ha gettato a terra la lettera, questa non si è incendiata.
Due missive erano dirette a Bari e Molfetta. La rivendicazione invece era stata indirizzata alla redazione romana di Repubblica.
Attentati di questo tipo ci sono già stati in passato. Gli ultimi risalgono a meno di un anno fa, al 28 maggio scorso, quando erano state prese di mira due ditte piemontesi.
Esprimendo solidarietà “ai lavoratori e all’azienda destinatari di questo gesto vile” il sindaco di Bologna Virginio Merola ha ricordato che nella sua città “il Comune, insieme alla Prefettura e grazie al lavoro dei nostri Parlamentari, è riuscito a giungere alla chiusura del Cie, trasformandolo nel primo Hub regionale in Italia. Attraverso il confronto democratico abbiamo già raggiunto risultati positivi”.
“La violenza e le minacce sono gesti inaccettabili, da condannare fermamente e sistematicamente”, ha dichiarato il sindaco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...