Convalidata l’espulsione del nigeriano di Marcon

Scrive La Nuova di Venezia che “il Giudice del Tribunale ordinario di Bari ha convalidato la legittimità del provvedimento” in base al quale il nigeriano che alcuni giorni fa ha aggredito una vigilessa a Marcon, Venezia, è trattenuto al Cie di Bari. La notizia proverrebbe dal locale Ufficio Immigrazione della Questura. Lo straniero avrebbe quindi “le ore contate”, secondo quanto scrive il sito. Cioè, non appena saranno “ultimate le verifiche relative all’identificazione”, il trentaseienne sarà rimpatriato.
Ma la vicenda ha lasciato qualche strascico politico, visto che c’erano state anche reazioni a livello regionale dovute a come si erano svolti i fatti: condannato per direttissima dopo l’aggressione, lo straniero era stato rilasciato. Per poterlo trasferire al Cie, le forze dell’ordine erano dovute andarlo a cercare di nuovo nei posti dove mendicava.
In città si sta organizzando una fiaccolata per venerdì prossimo, “per dimostrare tutta la solidarietà della comunità all’agente della polizia locale ferita, ma anche per chiedere sicurezza e legalità”.
Il sindaco di un comune vicino ha lanciato una petizione su Change.org diretta al Ministro della Giustizia Orlando, nella quale chiede di “modificare la norma ‘svuotacarceri’ e assicurare l’effettività della pena e dell’esecuzione dei provvedimenti emanati dalle autorità amministrative e giudiziarie, in particolare nei casi in cui vi sia allarme sociale o rischio per l’ordine pubblico”.
“Chi infrange la legge deve pagare, italiano o straniero che sia”, scrive il sindaco, eletta in una lista civica.
Al momento le firme raccolte sono oltre 1.100.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...