Ferrara, arrestato rapinatore nigeriano

Un ventiquattrenne nigeriano è stato arrestato dalla polizia a Ferrara, con l’accusa di rapina aggravata in concorso.
Assieme ad alcuni connazionali è entrato in un negozio di frutta gestito da un uomo originario del Bangladesh, prelevando dei soldi dalla cassa.
Il proprietario e i suoi due fratelli sono riusciti a mettere in fuga i rapinatori, bloccandone uno. Nella colluttazione, sono rimasti feriti da alcune coltellate.
L’arrestato è stato accusato di essere la persona che materialmente ha prelevato i soldi dalla cassa; tuttavia il denaro, circa 300 euro, non è stato recuperato. Il nigeriano avrebbe fatto in tempo a passarlo ai suoi complici prima di essere bloccato.
I fuggitivi non sono stati identificati.
Lo straniero arrestato era già conosciuto alle forze dell’ordine: a suo carico aveva accuse di spaccio di stupefacenti, furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e rissa.
Nel 2013 era stato arrestato dai carabinieri di Castel Maggiore (Bologna) per furto.
A marzo dell’anno scorso era stato accompagnato presso il Cie di Ponte Galeria. Da cui era uscito, sembra a seguito della presentazione di una istanza di protezione internazionale.
Ad agosto scorso la sua richiesta è stata respinta, ma la notifica gli è arrivata meno di un mese fa. Per cui non sono ancora scaduti i termini per presentare il ricorso.
Quando uno straniero con precedenti penali viene portato al Cie i siti web scrivono: “sarà rimpatriato nei prossimi giorni”. Se poi l’uomo viene rilasciato, non viene diffuso nessun comunicato. Fino ad un eventuale arresto successivo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...