Veneto, un accompagnamento al Cie

Un ventinovenne marocchino è stato accompagnato al Cie di Bari, dopo essere stato arrestato in Veneto con l’accusa di rapina aggravata.
Sarebbe lui lo straniero che si è introdotto nottetempo nell’abitazione di un parroco settantanovenne a Chioggia, minacciandolo con un coltello trovato in cucina.
Secondo quanto scrive Venezia Today, lo straniero si sarebbe allontanato a bordo dell’auto del parroco, dopo una colluttazione con quest’ultimo.
Dopo varie ore il sacerdote non aveva ancora allertato le forze dell’ordine, che però sono intervenute a seguito di un’incidente sulla statale Romea: l’auto rubata infatti era andata a sbattere contro un guard rail e poi era stata tamponata da un altro automobilista.
Il conducente dell’auto rubata non era sul posto, quindi gli agenti hanno fatto un giro nelle vicinanze. Imbattendosi nel marocchino, che camminava a piedi, da solo. Dopo una perquisizione, gli venivano trovati in tasca due cellulari rubati al parroco.
L’uomo era in stato di ebbrezza. La sera precedente aveva tentato un furto in un bar nelle vicinanze, venendo ripreso dalle telecamere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...