Trapani, i profughi possono ripresentare la domanda

Circa 140 migranti africani che erano stati classificati come migranti econonomici destinati al rimpatrio potranno ripresentare la domanda per ottenere lo status di rifugiato.
Lo scrive il sito del Giornale. La decisione è stata presa dopo che i migranti hanno protestato vivamente, affermando di avere ricevuto informazioni insufficienti riguardo alla documentazione da compilare per richiedere lo status di rifugiato.
Repubblica l’altroieri scriveva che i migranti espulsi erano 120, sbarcati a Palermo il 28 dicembre e poi trasferiti all’hotspot di Trapani. Da cui sono stati rilasciati con un ordine di lasciare il territorio nazionale con mezzi propri entro sette giorni. Ne è seguito un tentativo di protesta di fronte alla Prefettura, con tentativo di bloccare il traffico. In seguito pare sia stata allestita una palestra comunale per non farli dormire all’addiaccio.
Si tratta di persone provenienti da varie parti dell’Africa: Senegal, Gambia, Nigeria e Burkina Faso.
L’ex Centro di Identificazione ed Espulsione di Trapani-Milo è stato da poco riconvertito in hotspot, ovvero in centro di smistamento nel quale si dovrebbero separare i migranti economici dagli altri richiedenti asilo.
Due settimane fa il Coordinamento per la Pace di Trapani ha protestato con un comunicato contro la riconversione della struttura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...