Genova blindata

Si prepara un’ondata di espulsioni a Genova, dopo le aggressioni degli ultimi giorni ai danni di alcuni esponenti delle forze dell’ordine.
L’episodio che ha colpito maggiormente l’attenzione è avvenuto il 26 dicembre, quando due carabinieri sono finiti al pronto soccorso: un senegalese a cui al quale dovevano notificare un “provvedimento amministrativo per uso di stupefacenti” ha reagito in maniera imprevista, chiamando in suo soccorso una quarantina di connazionali.
Pochi giorni prima nei guai c’era finita una pattuglia di sei finanzieri, accerchiati da venditori e parcheggiatori abusivi. Quattro rappresentanti delle forze dell’ordine erano rimasti feriti.
Lo Stato ha reagito con maggiore presenza visibile degli agenti sul territorio: sono stati schierati per le strade i reparti mobili e i battaglioni di polizia e carabinieri, sono aumentati i controlli.
E’ stato stilato un elenco di 35 nomi di senegalesi (pusher, parcheggiatori, ma anche semplici venditori abusivi) che potrebbero essere colpiti da espulsione lampo.
Il provvedimento però non è ancora scattato perché manca la disponibilità di posti nei Centri di Identificazione ed Espulsione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...