“Io sto con la sposa” a Gradisca

Prima di Natale il film “Io sto con la sposa” è stato proiettato a Gradisca, per iniziativa dell’associazione culturale Libertà Territorio Solidarietà, col sostegno delle Acli provinciali e della fondazione Carigo.
Il film racconta la storia vera di alcuni migranti che per arrivare in Svezia mettono in scena un finto matrimonio.
Di mattina c’è stata una proiezione per gli studenti del locale istituto agrario, di sera la proiezione aperta alla cittadinza, ospite il poeta siriano Tareq Al-Jabr.
Il sito del Messaggero Veneto sintetizza alcuni dei vari interventi che ci sono stati durante il dibattito.
Secondo il sito, il Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo di Gradisca ospita al momento circa 400 persone, parte delle quali ospitate nei locali dell’ex centro di espulsione.
Il sindaco della città ha più volte detto che è contraria al maxi-Cara, e ha auspicato il ritorno alla capienza originaria di 138 posti.
In questi giorni, chissà perché, qualcuno ha tirato fuori l’informazione, diffusa a settembre, che il Cie sarebbe stato riaperto, creando qualche polemica fittizia che ha avuto bisogno di una nuova smentita. Nel documento sotto accusa si diceva che due centri di espulsione sarebbero stati riaperti: quello di Gradisca e quello di Milano. Quello di Gradisca al momento è occupato dai richiedenti asilo, e quindi l’ipotesi di riconvertirlo a centro di espulsione non è fattibile: non si saprebbe dove trasferire gli stranieri che sono ospitati lì. Di Milano non si è detto niente, ma anche lì dovrebbe esserci una situazione simile.
Insomma, c’è una certa discrepanza tra quello che il Ministero aveva stabilito a settembre, e quello che è realmente fattibile, per lo meno a breve termine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...