Marcia degli uomini scalzi

L’11 settembre in varie città italiane si svolgerà la Marcia delle Donne e degli Uomini Scalzi.
Si tratta di un’iniziativa lanciata dal mondo della cultura per infrangere le iporcrisie che circondano il tema dei migranti e dei rifugiati.
“La migrazione assoluta richiede esattamente questo: spogliarsi completamente della propria identità per poter sperare di trovarne un’altra. Abbandonare tutto, mettere il proprio corpo e quello dei tuoi figli dentro ad una barca, ad un tir, ad un tunnel e sperare che arrivi integro al di là, in un ignoto che ti respinge. Le loro ragioni possono essere coperte da decine di infamie, paure, minacce, ma è incivile e disumano non ascoltarle”, scrivono gli organizzatori.
I quali chiedono certezza di corridoi umanitari sicuri, chiusura e smantellamento dei luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti, superamento del regolamento europeo Dublino 3.
Numerose le personalità della cultura che hanno aderito finora: Lucia annunciata, Gad Lerner, Roberto Saviano, Andrea Segre, Marco Paolini, Jasmine Trinca, Toni Servillo, Sergio Staino, Fiorella Mannoia, Ascanio Celestini, Frankie Hi Nrg…
Tra le associazioni, Amnesty International Italia, Medici Senza Frontiere, Emergency, Arci e la Cgil Nazionale.
Al momento sono 73 le città nelle quali sono state organizzate delle iniziative.
Il sindacato intercategoriale SiCobas invece ha organizzato una sua manifestazione per il 19 settembre a Bologna. Le richieste sono “libertà per tutte le persone di viaggiare e stabilirsi e lavorare dove si sceglie di vivere” e “accoglienza senza discriminazioni non solo per solidarietà umana, ma per solidarietà di classe”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...