Torino, biscotti e hashish

Un italiano settantaduenne è stato arrestato per avere portato al Centro di Identificazione ed Espulsione di Torino una scatola di biscotti contenente anche 9 grammi di hashish.
I biscotti erano destinati ad uno dei reclusi, un marocchino di trentuno anni.
Il sito della Stampa ha pubblicato la fotografia del prodotto sequestrato e del cane dell’unità cinofila che ha ispezionato il pacchetto.
L’anziano aveva precedenti penali non meglio precisati.
Ad aprile scorso due donne erano state arrestate per avere tentato di introdurre hashish nel Cie torinese nascondendolo in una confezione di budino.
Ad agosto 2013 un quarantaseienne era stato arrestato a Gradisca, avendo nascosto trenta grammi di hashish in tre ovuli all’interno di un contenitore di succo di frutta destinato al cugino.
In quel caso l’uomo era stato condannato per direttissima a 14 mesi di reclusione e ad una multa di 2 mila euro, ma con sospensione condizionale della pena.
Due anni fa l’associazione Medici per i Diritti Umani aveva segnalato la presenza nei centri di espulsione “profondo malessere provocato dall’internamento” che veniva curato con medicinali ansiolitici. “Nel complesso destano preoccupazione le modalità di gestione degli psicofarmaci all’interno dei centri, in considerazione sia dell’alto numero e della complessità dei casi, sia del fatto che nessun ente gestore disponde di personale medico specialistico”, si legge nel rapporto Arcipelago Cie, maggio 2013.
L’uso di ansiolitici si attestava attorno al 40 o 50 per cento del totale dei trattenuti. La punta massima era il Cie di Milano (ora chiuso) con un 90%. Il minimo si registrava a Caltanissetta: 10%.
A Torino, secondo i dati forniti a Medu dall’ente gestore, la percentuale era del 33%.
All’epoca il tempo di permanenza massimo all’interno dei centri era ancora di un anno e mezzo.
Da allora, l’associazione non ha più realizzato un’indagine complessiva sul sistema dei Cie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...