Il prezzo dell’anguria

Il Tempo ha dedicato un articolo al prezzo dell’anguria.
A quanto pare il produttore la vende al grossista al prezzo di 13 centesimi al chilo.
Chi l’acquista al dettaglio la compra a 0,42 euro al chilo.
I chioschetti di frutta vendono le fette anche a tre euro l’una, quando il loro costo sarebbe di circa 38 centesimi.
Dietro tutto questo ci sarebbero situazioni di degrado e di sfruttamento per chi lavora nei campi, soprattutto migranti, pagati meno di tre euro e mezzo l’ora, e costretti a pagare di tasca propria spese di trasporto, il panino e l’acqua da bere.
L’articolo non contiene interviste, ma fornisce alcuni dati tratti dal rapporto “Caporalato e agromafie” della Flai Cgil, che apparentemente non si trova sul web.
Un articolo che ne parla lo si trova sul sito del Fatto Quotidiano: è datato 2012 e fornisce le stesse cifre contenute nell’articolo del Tempo. Il lavoratore paga al caporale 5 euro di tasse di trasporto, 3,5 euro di panino, 1,5 euro di acqua.
Mentre l’articolo del Tempo scrive che sono 700 mila invisibili a “coltivare questo frutto” (l’anguria), il fatto scrive che la cifra di 700 mila lavoratori è quella degli sfruttati in campo agricolo, sia regolari che irregolari. Di questi, 400 mila sarebbero coinvolti in forme di caporalato.
Insomma, l’articolo del Tempo sembra un po’ impreciso e non troppo aggiornato. A partire dal titolo. “Auguria nera”, anziché anguria.
L’articolo è stato comunque inserito tra gli altri nella sezione politica sul sito del quotidiano.
Un altro articolo che attinge dal rapporto della Flai è stato pubblicato nel giugno dell’anno scorso sul sito di Repubblica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...