Gara a chi fa peggio

Il Manifesto ha pubblicato un articolo firmato dal vicepresidente dell’Arci Filippo Miraglia, intitolato “Roma e Bruxelles, una gara a chi fa peggio”.
Secondo la ricostruzione di Miraglia, il governo italiano sta lavorando a far sparire tutti i centri di primo soccorso e accoglienza, sostituendoli con cinque o sei hotspot da aprirsi nelle regioni dove sono più frequenti gli sbarchi.
Dopo 48 ore di permanenza i migranti sarebbero trasferiti negli hub, dove verrebbero smistati tra chi ha diritto all’accoglienza e chi no.
I secondi finirebbero nei Centri di Identificazione ed Espulsione, mentre i primi finirebbero in hub aperti o nel sistema Sprar, affidato all’Anci.
Secondo Miraglia le strutture aperte saranno situate al nord, quelle chiuse al sud.
“Ovvero, i buoni nel nord del paese, i cattivi nel meridione. Difficile immaginare un sistema più perverso, in cui si fonde la vecchia questione meridionale nostrana con il nuovo razzismo nei confronti dei migranti”, scrive Miraglia.
A quanto pare i migranti non avrebbero più la possibilità di dichiarare quali sono i motivi della loro richiesta di protezione, che invece verrebbe affidata ad una commissione. Si prevede una catena di ricorsi contro le decisioni negative.
“Il diritto a cercare lavoro viene calpestato”, scrive ancora Miraglia, “mentre formalmente sarebbe uno dei pilastri dei trattati europei”.
Intanto in Europa è litigato per lo smistamento di 40 mila migranti, mentre sono 100 mila quelli che hanno attraversato il Mediterraneo dall’inizio dell’anno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...