Profughi nelle stazioni

Le stazioni di Roma Tiburtina e Milano Centrale sono diventate accampamenti improvvisati per centinaia di profughi appena giunti in Italia, che non si sa come collocare.
A Milano ci sono dei volontari che provano ad occuparsi di loro. A Roma la polizia ha sgomberato con la forza il parcheggio nel quale si erano accampati. 18 eritrei sono stati fermati e identificati, e rischiano di finire al centro di espulsione.
La notizia è in rilievo sui principali siti di informazione.
Scrive il Manifesto che la Germania ha sospeso il trattato di Shengen fino a lunedì prossimo a causa del G7, e questo è uno dei fattori che impedisce il viaggio dei migranti verso il nord Europa.
Le foto del blitz della polizia a Roma sono state pubblicate sul sito di Repubblica.
Alcuni dei migranti sgomberati hanno trovato rifugio in un centro di accoglienza nelle vicinanze. Un volontario stimava la presenza nella struttura di circa 700 persone, a fronte di solo 200 posti letto. “Sicuramente non tutti potranno passare qui la notte”, ha detto.
Mercoledì sera i profughi accampati a Roma erano stati visitati dai sanitari dell’associazione Medici per i Diritti Umani.
Altri hanno trovato ospitalità in un centro della Croce Rossa nei pressi della stazione.
“Queste persone presentano malattie dermatologiche, hanno ustioni provocate dalla nafta dei barconi o ferite di arma da fuoco non curate, hanno spiegato medici e infermieri. Tra di loro ci sono donne incinte e bambini.
In gran parte provengono dal corno d’Africa, Eritrea e Somalia. “Alcuni di loro hanno passato mesi nelle prigioni libiche prima di arrivare qui”, ha detto Alberto Barbieri, di Medu.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...