Pisa, un accompagnamento al Cie

Un quarantatreenne senegalese è stato accompagnato dalle forze dell’ordine al Centro di Identificazione ed Espulsione di Bari.
L’uomo è stato fermato a Pisa, nell’ambito di un controllo finalizzato a contrastare venditori ambulanti abusivi stranieri.
Lo straniero è stato trovato in possesso di tremila euro in contanti, che a suo dire gli erano stati affidati da altri soggetti appartenenti alla sua comunità. E’ stato quindi considerato il leader del gruppo di senegalesi che gravita nella zona di Cisanello, pertanto nei suoi confronti è stato emesso un decreto di espulsione.
I controlli straordinari sono scattati dopo il risalto che ha avuto nei giorni scorsi l’aggressione al finanziere a Tirrenia. Un giovane militare della guardia di finanza si era impossessato di un sacco di mercanzia che i senegalesi stavano vendendo illegalmente, quando in tre lo hanno aggredito per recuperare la merce.
La colluttazione è stata documentata nel dettaglio da un fotografo del Tirreno.
Le facce degli aggressori sono riconoscibili, e le forze dell’ordine non hanno intenzione di fargliela passare liscia. “Abbiamo buone speranze di poterli rintracciare in poco tempo”, ha dichiarato un ufficiale della Guardia di Finanza lunedì scorso. Uno degli aggressori è già stato identificato e denunciato, con le accuse di violenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale.
Sembra che la comunità senegalese abbia diffuso una lettera chiedendo maggiore solidarietà da parte dei cittadini italiani e tolleranza verso le attività di abusivismo commerciale.
La lettera in questione non si trova sul web, ma è già arrivata la risposta da parte della Lega Nord.
La quale ricorda che gli italiani, per tenere aperta un’attività commerciale devono pagare “un’infinità di tasse e di balzelli”.
La Lega evoca anche il racket: “Se un’italiano volesse guadagnarsi la vita nello stesso modo verrebbe allontanato da quelli che hanno diviso la città in zone e predisposto le squadre”.
L’appello dei leghisti è a mettersi in regola e rispettare la legge.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...