Denunciato tunisino col kalashnikov (finto)

Un tunisino pregiudicato residente a Farra d’Isonzo è stato denunciato per procurato allarme.
La questura di Gorizia e l’antiterrorismo sono intervenuti dopo avere individuato su Facebook un video girato in Italia in cui si vedeva un uomo armato di kalashnikov che faceva discorsi in arabo.
L’uomo è stato prontamente bloccato, la sua abitazione perquisita. Le forze dell’ordine hanno trovato l’arma in questione, rendendosi conto che si tratta di “una sorta di giocattolo, un’arma non funzionante”.
Nonostante questo, i controlli sul suo conto continuano, per accertarsi che l’uomo non abbia legami con il terrorismo islamico.
La notizia è stata riportata da vari siti web, tra cui quello del Messaggero.
Non è chiaro ancora cosa diceva nel video incriminato, se c’erano minacce e nei confronti di chi.
L’uomo risulta pregiudicato solo per “piccoli reati comuni”, che i siti web non specificano. Per qualche tempo è stato recluso nel centro di espulsione di Gradisca d’Isonzo, ma non è stato espulso, forse perché risulta sposato con una donna italiana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...