Il Cie di Gradisca non riapre

Il sottosegretario all’Interno Domenico Manzione, rispondendo ad un’interrogazione del deputato Giorgio Brandolin (Pd), ha dichiarato che il Centro di Identificazione ed Espulsione di Gradisca d’Isonzo (Gorizia) non riaprirà.
La notizia è stata riportata dal Messaggero Veneto, secondo cui la risposta del Governo ha comunque generato apprensione in città, visto che la struttura potrebbe essere trasformata in centro di accoglienza. Cioè verrebbe ancora utilizzata per ospitare gli immigrati, ma senza impedire loro di allontanarsi.
Secondo il Governo il vicino Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo non sarà ampliato, e l’ex Cie sarà riaperto solo in casi eccezionali, come centro di accoglienza a supporto dell’adiacente Cara, che attualmente svolge anche funzioni di Cda.
Nella scheda dell’onorevole Brandolin sul sito della Camera, al momento non c’è traccia della risposta arrivata dal Governo. C’è il testo integrale di una sua interrogazione al Ministero dell’Interno sulla questione degli stipendi arretrati ai dipendenti del Cie di Gradisca. L’iter è tuttora in corso. Non c’è da stupirsi: risulta senza risposta perfino una sua interrogazione presentata a novembre del 2013. I tempi di risposta delle istituzioni a quanto pare non sono molto rapidi.
Il sindaco di Gradisca, Linda Tomasinsig, ha commentato con prudenza le dichiarazioni del sottosegretario. “Bisogna capire quali siano le condizione per un utilizzo [della struttura] come presunto centro di accoglienza in caso di emergenze”, ha detto la Tomasinsig. “A noi sembra che in piena emergenza immigrazione ci siamo da tempo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...