Ancora aperta la vertenza a Trapani

Si è svolto ieri a Trapani un incontro tra i rappresentanti della Prefettura e una delegazione di lavoratori del locale Centro di Identificazione ed Espulsione.
Nell’incontro si è discusso anche della questione degli stipendi: a quanto pare i lavoratori devono ancora ricevere lo stipendio di marzo. La Prefettura ha chiesto i fondi al Ministero dell’Interno. Non appena ricevuti i soldi, i lavoratori riceveranno quanto gli spetta, si è detto nel corso dell’incontro, ma non sono state fornite date precise.
Anche i lavori necessari per ripristinare la capienza originaria del centro sono tuttora bloccati: si attende di superare un contenzioso instaurato da una delle ditte partecipanti alla gara per aggiudicarsi i lavori.
La notizia resta lontana dalla cronaca nazionale, è stata ripresa soltanto in breve dai siti locali, che si sono limitati a riprendere in sintesi un comunicato senza spiegare la questione ai non addetti ai lavori.
Si legge su TrapaniOk: “Nel corso dell’incontro è stata ribadita la massima attenzione della Prefettura verso le questioni relative alla piena attuazione del contratto di prossimità stipulato con la Croce Rossa per salvaguardare la continuità occupazione (sic) dei 60 lavoratori addetti al Cie, per i quali nei mesi scorsi si era prospettata la drammatica soluzione del licenziamento a fronte della possibile chiusura del Cie dopo la deficitaria gestione del consorzio l’Oasi”.
Ad occuparsi della vertenza sono i sindacati Cisl-Fp e Uiltucs.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...